TRAINING INTERCULTURALE

Il training interculturale permette di migliorare la conoscenza della propria identità culturale, innescando un processo di rafforzamento della consapevolezza di sé che permette di affrontare positivamente la diversità culturale: il rapporto con partner commerciali stranieri potrà essere affrontato quindi in maniera consapevole e costruttiva. La competenza interculturale così acquisita è definibile come un "atteggiamento" e non come un puro sapere.

Possiamo distinguere due tipi di training interculturali:

Training interculturale di tipo generico (Cross-Cultural Training).
Questo training consente di scoprire e analizzare le compenenti di sé che ostacolano lo sviluppo di una sensibilità interculturale. Si tratta di rendere consapevoli i diversi modelli di percezione, di discutere il significato di "cultura", di approfondire il tema della comunicazione verbale e non verbale. Molti altri temi legati alla comprensione interculturale vengono trattati con una varietà di metodi fra i più attuali ed efficaci.
Questo tipo di training è consigliato per le persone che lavorano o hanno a che fare contemporaneamente con contesti culturali diversi.  

Training interculturale specifico: Germania-Italia.
Questo tipo di training mette a confronto due culture, quella italiana e quella tedesca. Anche in questo caso vengono utilizzati diversi approcci teorici, tra cui gli standard culturali di Alexander Thomas e le categorie culturali di Hofstede.
Nell'ambito di un tale training è inoltre consigliabile un corso di lingua.